Trattoria Ghiaie del Serio, brace, pizza e... molto di più!

Il bar

CioccolataAvete mai assaggiato la cioccolata con il peperoncino?
Lo sapevate che nel Seicento il cacao veniva mescolato al pepe ed al peperoncino?
Ebbene si, gli Atzechi ed i conquistatori spagnoli usavano proprio mescolare questi due ingredienti, solo in seguito verrà aggiunto al cacao lo zucchero, ma se volete ancora oggi assaporare la strana combinazione di cacao e peperoncino, veniteci a trovare!

DA NOI TROVERAI:

Cacao Cioccolata Classica
Le sensazioni forti del cioccolato nella loro forma più tradizionale.
Cioccolata al Latte
L'aroma pieno del cioccolato unito al piacere cremoso del latte. Un classico "gentile" adatto ad ogni momento della giornata.
Cioccolata Bianca
La pienezza dell'aroma nella sua forma più delicata.
Cioccolata al Peperoncino
Dal gusto deciso, con un asofisticata unione tra piccante e amaro, ridà la carica e restituisce il buon umore. E’ una cioccolata di carattere, per chi non ama le mezze misure.

Cacao Le 1000 virtù del cioccolato
Il cioccolato non è soltanto un alimento che ha 1000 e una virtù, oltre ad un gusto unico e paradisiaco, è anche passione, euforia, benessere, è un simbolo del piacere nell’immaginario collettivo: non a caso è stato chiamato 'cibo degli dei'. Intorno al cioccolato gira tutto un mondo che ha riti, tempi e spazi propri.
Il cioccolato e' ricco di composti antiossidanti come i flavonoidi e gia' in passato numerosi studi lo hanno incoronato come cibo 'salva-cuore', in alcuni studi era emerso addirittura che il cioccolato puo' quasi dimezzare il rischio di infarto.
Le ultime tendenze parlano chiaro: il binomio tra cioccolata e peperoncino è destinato a sfondare.

Cacao Un po' di storia...
I primi coltivatori e assidui consumatori del cacao furono probabilmente gli Olmec, una antica popolazione che visse e si sviluppò nella regione Mesoamericana (l'odierno Messico centrale). Dopo la scoperta dell'America (avvenuta nel 1492) Cristoforo Colombo inviò in Europa semi di cacao: quelli che il navigatore italiano chiamava "indiani d'America" continuarono a divinizzare le piante di cacao fino al 1517.
L'imperatore Montezuma II fece conoscere all'esploratore spagnolo la "chocolatl", una bevanda dolcissima a base di cioccolato condito con vaniglia e le spezie che egli consumava prima di entrare nel suo harem perché era convinto che la sostanza fosse afrodisiaca.
Alla corte dell'imperatore Carlo V la cioccolata calda divenne il vero status symbol delle classi sociali economicamente avanzate.
La ricetta originale della ciccolata calda era una miscela di cacao, acqua, vino e vari tipi di spezie. Subito, dopo la relativa scoperta, gli spagnoli hanno cominciano a riscaldare la miscela ed a dolcificarla con lo zucchero. Furono i britanni ad avere la brillante idea di sostituire l'acqua con il latte e di consumare la "hot chocolate" (come la chiamano loro) dopo pranzo.

fonte: wikipedia